Indice del forum

aurora

aurora

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Esiste ancora la diversità della sinistra?
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Parliamo di politica, nazionale e...anche locale
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
auroraaielli

Site Admin






Registrato: 08/05/09 12:51
Messaggi: 9
auroraaielli is offline 






MessaggioInviato: Ven Mag 08, 2009 1:00 pm    Oggetto:  Esiste ancora la diversità della sinistra?
Descrizione:
Rispondi citando

Lo slogan di un convegno recitava: "Per unire e rinnovare la sinistra Contro le politiche egoistiche, di sfruttamento, intolleranti, liberticide, violente e populiste delle destre LA DIVERSITA' E I VALORI DELLA SINISTRA" A questo punto la domanda è: esiste ancora una diversità? Esistono ancora dei valori della sinistra?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Adv



MessaggioInviato: Ven Mag 08, 2009 1:00 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
No Global

Ospite















MessaggioInviato: Gio Mag 21, 2009 11:47 am    Oggetto:  Spero....
Descrizione:
Rispondi citando

Spero proprio che esista ancora una diversità nella sinistra. Questa equivale alla criticità che si ha di se stessi e di ciò che ci circonda. Spesso travalica nella lite, puramente elettorale purtroppo, ma è comunque indice di democrazia. Tutto quello che a destra non succede. Pochi giorni fa parlavo con un mio amico, di destra, e quando gli ho detto che lui era responsabile delle azioni del governo (parlavamo dei respingimenti degli immigrati), e che se c'erano dei morti su quei barconi, lui era responsabile quanto chi li aveva materialmente respinti, lui mi ha risposto da italiano medio; "E mica sono stato io". Ecco, questo è quello che siamo oggi, una società acritica verso le azioni dei nostri governanti, verso chi amministra la cosa pubblica con i nostri voti, ripeto, con i nostri voti. Questo è quello che manca, soprattutto a destra, ed è uno dei motivi principali della deriva italiana.

P.S. a onde evitare casini che già ho avuto in altri blog e forum, informo gli utenti che No Global non è altri che Polla Bellisario.
Torna in cima
Rocco

Ospite















MessaggioInviato: Gio Mag 21, 2009 6:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

No.
Non esiste una diversità.
Basta vedere chi ci rappresenta, deputati, senatori o amministratori locali. Intendo di destra e di sinistra. Dal tempo della prima repubblica c'è un gioco al ribasso. Adesso è arrivato il tempo delle veline. Vengono candidati ed eletti quelli che prima venivano definiti "porci e cani".
La sinistra prima si schifa di questo modo di fare poi si allinea.
La leggenda dice che i vecchi parlamentari di sinistra versavano al partito parte del loro stipendio.

Ora candidano mogli, segretarie, portaborse e vecchi arnesi inadatti a qualsiasi lavoro.
La sinistra si è adeguata.
Per usare una parola oramai sputtanata diciamo che è è parte integrante della casta.
Se c'è da spartirsi qualcosa a spese del bene comune sono tutti uguali, destra e sinistra!
Bisogna ricominciare dal basso.
Torna in cima
Daniele

Ospite















MessaggioInviato: Ven Mag 22, 2009 2:16 pm    Oggetto:  Voto Politiche
Descrizione:
Rispondi citando

Alle europee di giugno non voterò Pd. Perché a Franceschini capiterà anche di dirla spesso giusta, ma non è più possibile andare avanti con un un partito che su ogni argomento riesce a parlare con mille voci diverse e che, con sfacciata disinvoltura, in Parlamento denuncia il ritorno delle camicie nere e delle leggi razziali mentre sul territorio, nelle amministrazioni locali, si mette a far concorrenza alla retorica securitaria delle destre, ovviamente a spese dei migranti.

E non voterò Pd perché si tratta appunto di elezioni europee, non nazionali. Ed il Parlamento europeo è cosa seria, non è roba da candidati che lì andrebbero giusto per far numero, per aggiungere una pallina in più nel pallottoliere –anzi, nel medagliere– di equilibri partitici nazionali che dell’Europa se ne infischiano.

Scelgo dunque di sostenere l’unico autentico movimento europeista italiano. Scelgo di sostenere una lista fatta di donne e di uomini che, da sempre, hanno un unico progetto politico in agenda, un progetto fatto di diritti umani, civili e politici. Per tutti. Donne e uomini che hanno dimostrato di saper usare al meglio la postazione europea, vigilando sulle minacce di regressione, negli stati membri, di quei diritti e adoperandosi per la loro estensione nel resto del mondo.

Contro l’ideologia identitaria che ovunque, nell'Unione, guadagna terreno, scelgo di sostenere chi all’Europa delle patrie (o, per dirla alla Borghezio, all’Europa dei popoli) oppone, con orgoglio, l’orizzonte di una Patria europea. Una Patria cosmopolita e meticcia, che metta fuori gioco chi la vuole ridurre a fortezza e che sappia fare dei princìpi esposti nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo la propria carta costituzionale:Lista Bonino
Torna in cima
Enzo








Registrato: 20/05/09 09:43
Messaggi: 4
Enzo is offline 






MessaggioInviato: Lun Giu 01, 2009 2:29 pm    Oggetto:  IL PD di Franceschini
Descrizione:
Rispondi citando

Dario Franceschini si dice cattolico. Eppure, da buon cattolico, dovrebbe ricordare come Gesù fosse fortemente contrario a quelli che dicevano “grazie Dio per avermi fatto giusto e puro, meno male che non mi hai fatto brutto e cattivo come quegli altri”.
Li chiamava sepolcri imbiancati, e fu loro grande nemico. Erano i Farisei, una categoria di persone che potremmo identificare come la sinistra radical-chic dell’epoca.
Ecco come li descriveva Gesù. “Allora Gesù si rivolse alla folla ed ai Suoi discepoli dicendo: Gli scribi ed i farisei seggono sulla cattedra di Mosè. Quanto vi dicono di osservare, osservatelo e fatelo. Ma non fate secondo le loro opere; perché parlano, ma non fanno. Essi legano infatti fardelli pesanti e insostenibili e li impongono sulle spalle della gente, ma loro non vogliono muoverli neppure con un dito.”
Molte erano le sue accuse:
“Guai a voi, scribi e farisei, voi ipocriti, che divorate le case delle vedove e fate lunghe preghiere per mettervi in mostra! Per questo riceverete una condanna ancor più grave!”
“Guai a voi, scribi e farisei, voi ipocriti, che pulite l'esterno dei bicchieri e dei piatti, mentre all'interno sono pieni di ricatto e intemperanza! Tu fariseo cieco, pulisci prima l'interno del bicchiere e del piatto, affinché anche l'esterno divenga pulito!”
“Guai a voi, scribi e farisei, voi ipocriti! Assomigliate a sepolcri imbiancati che all'esterno son belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume. Così anche voi apparite giusti all'esterno davanti agli uomini, ma dentro siete pieni d'ipocrisia e di simulazione.”
Oggi Franceschini è il perfetto fariseo. Si sente perfetto in un mondo di peccatori. Dice, noi siamo giusti, voi siete sbagliati. Da giudizi sulle persone, non sulle opinioni. Di Carlo Rossella e Maurizio Belpietro dice: “Sono impuri”, non cerca di confutarne le tesi. Di Berlusconi dice “Non è un buon padre”, non cerca di affrontarlo sull’economia, sulla politica internazionale, sulla crisi economica.
Per fortuna, ancora pochi giorni e sarà il nuovo ex-leader.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
candido

Ospite















MessaggioInviato: Lun Giu 01, 2009 10:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

forse nn esisterà più nei politici....ma la gente di sinistra, quella veramente di sinistra quella ke crede ancora nella legalità,nella libertà,nell'uguaglianza,nell'integrazione , ke ancora crede nella dignità di ogni singolo essere umano, quella ke è ancora capace di indignarsi,quella che non ha mai smesso di sognare e di combatere per un mondo più giusto e più uguale è ancora diversa,e non potrebbe essere altrimenti è nel dna delle persone essere di sinistra,perche la politica è in primo luogo un modo di vedere e vivere la vita e poi un voto.
Torna in cima
Daniele

Ospite















MessaggioInviato: Mer Giu 03, 2009 7:05 pm    Oggetto:  La sinistra e la sindrome del "facciamoci del male"
Descrizione:
Rispondi citando

Candido, quello che scrivi è perfettamente in linea con i miei valori, l'unica cosa che posso rimproverare al militante di sinistra è l'eccessiva criticità.
Questo porta ad avere tanti partiti, tutti di sinistra ceh si differenziano per un nonnulla!
Questi partiti sono spesso legati a "potentati" personali, per esempio, Ferrero, Vendola, e l'altra miriade di sigle che stanno a sinistra.
La mia domanda è: Come si fa ad unire queste forze?
Secondo me esiste un minimo comun denominatore, e allora ripartiamo da questo!
Daniele
Torna in cima
Antonio

Ospite















MessaggioInviato: Mer Giu 03, 2009 7:59 pm    Oggetto:  Enzo e le verita dimenticate
Descrizione:
Rispondi citando

Enzo,
ognuno ha una sua morale e una sua etica.
Franceschini ha definito "non puri" Rosella e Belpietro.
Ecco allora ti sottopongo un titolo fatto da Belpietro:

"Il titolo a 9 colonne della prima pagina di oggi del Giornale di Belpietro è chiaro:

"LA TURCO VUOLE L'EUTANASIA PER LEGGE"

Anche l'occhiello del giornale di Belpietro è chiaro:

Proposta del ministro: il testamento biologico apre le porte alla soluzione più estrema.

Non solo. Anche il catenaccio (un virgolettato) del Giornale di Belpietro è chiaro:

"Il malato terminale ha il diritto di farsi uccidere, punito il medico che lo cura contro la sua volontà".

Il problema è che c'era un omonimia!
Insomma, ha sbattuto il MOSTRO in prima pagina e poi ha scoperto che non si trattava del ministro!!

Che dire sui falsi dossier (molto "paesani" tra l'altro) che voleva costruire per smerdare "la repubblica"?
Ascoltati la registrazione fatta dai giornalisti dell'espresso e anche tu ti sbellicherai dalle risate!


Ecco, definire "non puro" una persona del genere mi sembra trascurabile in confronto al suo comportamento!
Io queste cose me le ricordo.....tu eviddentemente no e ancehs e te le ricordassi per te può restare al suo posto uno che fa una cosa del genere...e ho detto tutto!!


Di Rosella sorvolo, ma prova a ricordare i suoi TG5.

Ed eccoci al punto forte...
Al tuo sire!!!

Franceschini ha detto una cosa molto semplice:
"Lasceresti la tua figlia minorenne nelle mani di berlusconi"?"
Cosa penseresti se un vecchio di quasi 75 anni telefona a tua figlia?
Cosa penseresti se un vecchio di quasi 75 anni chiama tua figlia per farsi consolare???
Cosa ne penseresti se tua figlia minorenne viene invitata ad una festa di 1 settimana lontano da casa?
Ecco....
pensaci un attimo e rispondi a queste domande, tu, tua figlia la tratteresti cosè?

..e non scomodare la religione sennò sono costretto a ricordarti la foga con la quale difendevi quella buffonata del family day...
Torna in cima
freedom

Ospite















MessaggioInviato: Gio Giu 04, 2009 2:17 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

le sue "altre dieci domande a Silvio Berlusconi", sta facendo il pieno di feedback da parte dei lettori. Decine di risposte al post di Geoff Andrews, esperto di politica italiana. Quel che colpisce, in primo luogo, è che si tratta in larga misura di italiani, alcuni residenti in Gran Bretagna altri no. Come se, scrive Charles Lambert, "in Italia mancasse uno spazio di questo tipo, dove le opinioni possano essere diffuse" mentre gli stranieri si curano poco della vicenda perché "l'uomo ha già screditato la posizione del paese nel mondo a un punto tale che nessuno si cura ormai più dell'Italia". Rosa, da Londra, lancia il suo "grido" via internet: "Voglio essere libera. E' un concetto così difficile, pensiamo di esserlo già e per questo in Italia lo votano ancora (...) Forse hanno dimenticato cosa significhi la vera libertà". ASPETTO RISPOSTE DA QUALCUNO KE LO SOSTIENE QUALCUNO KE SAPPIA COSA RISPONDERE A QUESTO
Torna in cima
freedom

Ospite















MessaggioInviato: Gio Giu 04, 2009 2:30 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Editoriale del quotidiano finanziario britannico: "Rifiuta ogni critica indipendente"
Stampa e siti internazionali continuano a riprendere il silenzio del premier sulle "dieci domande"
Berlusconi "un pericolo per l'Italia"
l'affondo del Financial Times
El Pais: "Esecutivo più populista che mai, minata la credibilità italiana"Silvio Berlusconi "non è chiaramente un altro Mussolini" e il suo potere non comporta il rischio di un ritorno al fascismo, "ma è un pericolo per l'Italia e un maligno esempio"
Il pericolo rappresentato da Berlusconi, prosegue l'editoriale del quotidiano finanziario, è di "svuotare i media di serio contenuto politico, rimpiazzandolo con l'intrattenimento, di demonizzare i nemici e rifiutare di accettare la legittimazione di ogni critica indipendente". Il pericolo è "mettere una fortuna al servizio della creazione di un'immagine di massa, composta da affermazioni di successi ininterrotti e sostegno di popolo"
ivere in Italia oggi è "come essere intrappolati in un campo di lava che sta lentamente ma inesorabilmente scivolando giù da un pendio". Gli scandali di Mani Pulite, anziché portare alla nascita di una rivitalizzata "Seconda repubblica", hanno condotto a una "Età di Silvio e al lento ma costante degrado delle istituzioni democratiche della nazione". Se il primo ministro può "mentire così spudoratamente" sulla sua relazione con una teen-ager, allora l'Italia "è in pericolo".Alcuni voteranno per lui anche per compassione"
NN METTO LE ALTRE CRITIKE XKé HO PIETà DI UN POVERO PAGLIACCIO

PENSO KE OGNI VOTANTE DI BERLUSCONI A QUESTO PUNTO DEBBA KIEDERE SCUSA ALLA NAZIONE....SE NN LA PENSATE COSì VOGLIO QUALKUNO K RISPONDA A CIò
Torna in cima
No Global

Ospite















MessaggioInviato: Ven Giu 05, 2009 12:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ormai siamo alla deriva. Penso allo "scandalo" in Inghilterra dove un esecutivo, ed un intero partito, stanno crollando sotto i colpi di un filmino scaricato da internet e messo a rimborso spese da un ministro, anzi, dal marito di un ministro, in moneta sonante si parla di qualche sterlina. Con questi canoni in Italia i nostri dovrebbero essere ghigliottinati senza nemmeno un processo. Penso al fatto che sua emittenza vacilla per notizie di gossip, piuttosto che per le porcate che dice e che fa in politica. Penso ai 3 morti al giorno sul lavoro di cui nessuno se ne occupa, da destra a sinistra. Penso al razzismo che il gran macaco azzurro e i suoi fidi, da Fini a Bossi, hanno instillato nelle italiche menti senza che questi ultimi se ne accorgessero. Ci potrebbero pisciare in testa e poi dire che non era piscio, ma acqua di fonte proveniente da Marte e noi ci crederemmo senza batter ciglio. Penso, penso, penso.........
Torna in cima
martello

Ospite















MessaggioInviato: Ven Giu 05, 2009 2:55 pm    Oggetto:  un po di risposte
Descrizione:
Rispondi citando

No Global te ne puoi andara anche all'estero se qui non ti piace
X Freedom: Berlusconi è scomodo a livello internazionale e allora si cerca di abbatterlo in tutti i modi. All'estero farebbe comodo un governicchio prono a tutto. Con Berluscono queste cose non possono succedere perche lui mette in campo tutta la sua sapienza e il suo modo di far politica e questo da molto fastidio, per questo si cerca di abbatterlo.
Torna in cima
antonio curitti

Ospite















MessaggioInviato: Ven Giu 05, 2009 3:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

sono in irlanda da più di un mese,e devo dire ke da qui il nostro presidente appare ancora più buffo ed idiota di quello ke mi sembrava già in patria.è veramente una vergogna essere rappresentati da lui, è deriso da kiunque. quando mi è capitato di parlare di lui con altra gente proveniente da tutto il mondo(anke da paesi ke noi riteniamo inferiori) mi sono tutti scoppiati a ridere in faccia,deridendo lui e tutta la nazione. non è più un fatto di destra o di sinistra, entrano in gioco altri fattori, come la nostra immagine nel mondo e soprattutto la nostra democrazia. per favore abbiate un po di buon senso e di amor patrio....MANDIAMOLO VIA!!!
Torna in cima
No Global

Ospite















MessaggioInviato: Ven Giu 05, 2009 5:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il significato di quello che ho scritto, mi sembrava abbastanza chiaro, è che ci siamo addormenti. Siamo ridotti ad un cumulo di tele-utonti, e si capisce bene dalla tua risposta. Ma veramente credi che sua emittenza sia scomodo all'estero? Ma come è possibile che non vediate le molteplici figure di merda che rimedia in giro per il mondo? Ricordi per caso quello che è successo in giappone con Sarkozy? O tutte le altre figuracce che accumula in ogni dove? Nel frattempo, tu, italiano addomesticato guardi il GF, la fattoria, veline e cose del genere, e il tuo padrone ti riduce in schiavitù senza che tu te ne renda conto. Qui non è questione di andare all'estero, la questione è molto più seria, è la democrazia italiana che è in pericolo. Hai mai letto il "Piano di rinascita democratica"? sono poche e ben architettate righe su come il gran maestro intendeva la repubblica italiana. Ora c'è la tessera 1816 che sta portando a compimento quell'opera.

P.S.
Non dimenticare che uno di quei 3 morti al giorno potrebbe essere chiunque di noi o dei nostri cari che ancora lavorano.
Torna in cima
Enzo








Registrato: 20/05/09 09:43
Messaggi: 4
Enzo is offline 






MessaggioInviato: Sab Giu 06, 2009 10:32 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vi vergognate di essere italiani perchè Berlusconi gioca con la Merkel e Sarkozy...
Quando Napoli è andata in diretta mondiale perchè sommersa di merda non vi siete vergognati?
Quando in Italia, nel 2009, in città altamente sismiche come L'aquila crolla la casa dello studente come fosse carta pesta non vi vergognate?
Quando in Italia si cerca si importare un Welfare State all'anglosassone e si finisce per crerae un assistenzialismo indiscrimanato incorniciato in bustarelle, tangenti e favoritismi non vi siete vergognati?
Quando in Italia assassini, stupratori e camorristi vengono rilasciati per decorrenza di termini di custodia cautelare non vi vergognate?
Qunado pensate che i tempi della nostra giustizia non sono civili, mentre in altri Paesi si va a processo entro 27 giorni lavorativi(vedi Inghilterra), e possono passare decenni per condannare i colpevoli ma SOPRATTUTTO PER SCAGIONARE GLI INNOCENTI (VEDI TORTORA) non vi vergognate?
Quando franceshini diventa il leader del più importante partito di sinistra, erede del rimpoanto P.C.I., lui ex democristiano, ex sistemizzato, ex accusatore dei compagni, roba da far rigirare Berlinguer dalla tomba, non vi vergognate?
Io, personalmente, anche se non scherzerei mai con la Merkel, mi vergognerei molto di più di questo che di altro.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Parliamo di politica, nazionale e...anche locale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





aurora topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008